cambio di residenza e debiti

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Giorgio Valli 2 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Domanda di kazumi75
14 dicembre 2011 at 19:45

Sono sposato con mia moglie da 4 anni, fino ad oggi lei ha fatto residenza a casa dei suoi e io dai miei.

Ora viviamo in una casa intestata a me e alla mia famiglia e con un bebe' in arrivo vorremmo farci la residenza in questa casa.

Prima di procedere pero' ho il problema che mia moglie avendo un’attivita' commerciale ha qualche debito con equitalia circa 15000 euro e ho paura che qualcuno venga a pignorare i beni della mia casa.

Naturalmente non riesco a dimostrare di averli acquistati io.

C’e' qualcosa che posso fare prima di far cambiare residenza a mia moglie? Sottolineo il fatto che abbiamo anche la separazione di beni.

Vorrei un consiglio sul da farsi.

Risposta di Giorgio Valli
14 dicembre 2011 at 21:49

Prima che la debitrice (sua moglie) fissi la residenza nella casa intestata al marito, il marito puo' incaricare un tecnico (eventualmente un CTU del tribunale) per una perizia asseverata dalla quale si evinca lo stato dei luoghi alla data, producendo altresi' un elenco dettagliato di quanto contenuto nell’appartamento.

Offri il tuo contributo virtuale alla visibilità di indebitati.it

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Altre letture consigliate

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Questo non e' propriamente un forum di discussione, ma uno spazio reso disponibile ai lettori registrati (oppure connessi con credenziali Facebook e Google+) per porre una domanda ed ottenere una risposta. Per fornire un servizio efficiente, ottimizzare le poche risorse disponibili ed evitare gli interventi di soggetti non autorizzati, gli utenti non possono rispondere alle domande ne' replicare alle risposte degli esperti. Se hai necessita' di chiarimenti e/o ritieni di voler approfondire altri aspetti della questione di tuo interesse, dovrai inserire una nuova domanda. In questo caso, considera che non sara' necessariamente la stessa persona a risponderti. Pertanto, la nuova domanda dovra' essere autosufficiente e comprensibile a chiunque la legga per la prima volta.