Bonus bebé per coppia non coniugata convivente

Domanda di kamo
3 settembre 2015 at 18:24

Lei, fino ad Aprile 2015 risiedeva con i propri genitori e il fratello, nel 2013 reddito proprio, non a carico dei propri genitori.

Nel 2014 a carico dei propri genitori, non avendo reddito proprio.

Lei, calcolando con il simulatore ISEE - INPS , inserendo i redditi 2013 di 4 componenti del Nucleo F. e i beni mobili e immobili al 31/12/2014 , Val. ISEE 24.898, 76 - S. Eq. 2,46 - Indice 4,38

Dal maggio 2015 cambio di residenza, convive con il compagno.

Nascita della bimba ai primi di Agosto 2015, riconoscimento presso il comune di residenza.

Lui risiede da solo dal 2011 con redditi propri e casa di proprietà con mutuo, non a carico dei propri genitori da oltre un decennio.

Lui, calcolando con il simulatore ISEE INPS, inserendo i redditi del 2013 e i beni mobili e immobili al 31/12/2014 , val. ISEE 13.133,44 - S.E. 1 – Indice rendimento 4.38 . “ “ Inserendo i redditi del 2014 V. ISEE 9.491,44 “”

Per ottenere il Bonus Bebè (80 euro), chi deve presentare la domanda e l'ISEE 2015?

Per caso, ma sono confuso, si somma l'ISEE di lei più lui diviso 2, oppure il nucleo di lui si somma insieme al nucleo familiare di lei?

Risposta di Annapaola Ferri
3 settembre 2015 at 18:48

Le vicissitudini antecedenti la nascita della bambina sono irrilevanti: non contribuiranno al reddito del nucleo familiare della madre i soggetti che con lei convivevano prima del maggio 2015.

Presupporremo, pertanto, che attualmente i due coniugi convivano da soli con la neonata.

L'ISEE per il bonus bebè è quello minorenni e nel suo caso, in pratica, va calcolato semplicemente in base al nucleo familiare composto dai due genitori e dalla neonata.

La domanda per fruire del beneficio può essere presentata da uno qualsiasi dei genitori.

Per accedere al beneficio, il nucleo familiare, composto da madre, padre e figlia, deve avere un reddito ISEE non superiore a 25 mila euro annui. Se l'ISEE non supera 7 mila euro annui, invece, l'importo dell'assegno annuale è raddoppiato.

Il calcolo dell'ISR (indicatore della situazione reddituale) nonché dell'ISP (indicatore della situazione patrimoniale) che concorrono entrambi alla formazione dell'ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) del nucleo familiare verrà effettuato sulla base dei redditi dei componenti il nucleo risultanti dalla dichiarazione 2014 (periodo d'imposta 2013) e dai patrimoni (immobili, giacenza media delle disponibilità in conto corrente, titoli azionari ed obbligazionari) detenuti al 31 dicembre 2014.