TV pignorata

Domanda di rino69-
4 gennaio 2012 at 20:04

Volevo solo chiedere quindi non mi conviene andare in cancelleria se ho avuto la tv pignorata  e dimostrare che è di propietà di mia moglie ma mi sorge un dubbio come mai l'ufficiale giudiziario non è entrato in casa a vedere nula mi ha chiesto solo cosa poteva pignorare??

Io gli ho data marca del tv e basta è normale che poi mi ha fatto firmare un foglio a me e uno di custodia a mia moglie e non mi ha rilasciato nessuna carta al riguardo?

Potrebbe ritornare e quanto tempo deve passare perchè non vadi all'asta il tv e mia moglie non è custode?

Risposta di Ornella De Bellis
5 gennaio 2012 at 17:43

L'ufficiale giudiziario non è obbligato a svolgere il ruolo di "cane da riporto" del creditore. E' quest'ultimo che deve indicare all'ufficiale giudiziario i possibili beni da pignorare. Semmai l'ufficiale giudiziario, in caso di pignoramento infruttuoso, può procedere ad interrogare le banche dati dell'anagrafe tributaria per ricercare eventuali beni pignorabili (ma in tal senso la normativa non è ancora molto chiara).

Invece, l'ufficiale giudiziario è obbligato a chiedere e a ricevere sottoscritta dal debitore la dichiarazione resa ai sensi dell'art. 492 del c.p.c..

Il debitore si assume cioè la responsabilità di indicare i beni pignorabili in suo possesso.

Lei ha reso quella dichiarazione, indicando però un bene che, mi sembra di capire, è di sua moglie.

La TV non si preoccupi, non andrà all'asta.