Banca ifis

Domanda di uccellino
16 marzo 2015 at 19:01

Sono appena stato contattato da una società di recupero crediti che mi proponeva un piano di rientro.

Ovviamente sono stati incaricati da Banca Ifis, ma con una scusa ho riagganciato. Premetto che non ho nulla, sia io che mio padre, la casa é vecchia e abbiamo solo l'automobile.

Come posso comportarmi? Li ignoro?

E poi volevo chiedere: Equitalia agisce sempre con il fermo amministrativo per debiti di circa 2000 euro?

Risposta di Ludmilla Karadzic
16 marzo 2015 at 19:21

Se ignorare, o meno, una proposta di rientro dall'esposizione debitoria è una decisione che può prendere esclusivamente lei.

Nel caso decidesse di aderire alla composizione stragiudiziale del contenzioso (piano di rientro con accordo a saldo stralcio) può leggere gli articoli contenuti in questa sezione per capire come comportarsi.

Il continuo riferimento alla casa "vecchia" (intesa, forse, come non pignorabile) sottende un'ambiguità: ebbene, vale la pena chiarire esplicitamente che anche su una casa vecchia il creditore può teoricamente avviare un'azione espropriativa, anche per un debito di poche decine di euro.

Infine, per l'ennesima (e speriamo ultima) volta ribadiamo il concetto che Equitalia, in caso di mancato pagamento di una cartella esattoriale, può disporre il fermo amministrativo sul veicolo del debitore, anche se questo e da rottamazione ed anche se l'importo iscritto a ruolo (il debito) è di circa duemila euro.