Avviso di addebito inps per contributi non versati da socio di srl che lavora per l'azienda

Domanda di Nicola
26 maggio 2016 at 17:02

Oggi mi è arrivata con raccomandata un avviso di addebito da parte dell'INPS e di Equitalia come agente della riscossione, per contributi non versati a me stesso dal 01/2015 al 12/2015 per un importo di 1925,63 euro.

La mia società srl di cui io faccio parte al 35% gestisce un ristorante, aperto nel 2013 e chiuso in questo periodo a causa del poco lavoro che non ci permette di andare avanti, di cui io ero il responsabile della sala, ma senza prendere nè stipendio (a causa del poco lavoro appunto) e nè busta paga proprio per non pesare ulteriormente all'azienda.

Ritengo quindi che non avendo mai preso uno stipendio (nè sulla carta come busta paga, ma neanche illegalmente in nero ad esempio) non è giusto pagarmi i contributi visto che non ho avuto proprio ingressi monetari che mi potessero permettere di pagarli!

Quindi volevo sapere se è possibile impugnare legalmente la questione e come devo comportarmi. Scusate, ma che senso ha non prendere nè stipendio e nè busta paga ma pagare comunque i contributi? Secondo me sono robe da matti.

Risposta di Genny Manfredi
26 maggio 2016 at 17:18

E' iscrivibile alla gestione previdenziale degli artigiani e dei commercianti il socio di società a responsabilità limitata che esercita in modo personale, continuativo e prevalente l'attività prevista dall'oggetto sociale.

In pratica, la normativa vigente (legge 662/1996) prevede l'iscrivibilità alla gestione previdenziale degli artigiani e dei commercianti della figura del socio di società a responsabilità limitata, in presenza degli altri requisiti, fra i quali la partecipazione personale al lavoro aziendale con carattere di abitualità e di prevalenza.

Peraltro, la disposizione va applicata anche al socio unico di Srl che ha quindi l'obbligo previdenziale ed assicurativo se partecipa al lavoro aziendale (attività esecutiva, organizzativa e di direzione) con carattere di abitualità e di prevalenza a prescindere dal numero dei dipendenti occupati nell'impresa.

Dunque, per i soci lavoratori di srl, iscritti alle Gestioni Previdenziali degli Artigiani e dei Commercianti, la base imponibile, fermo restando il minimale contributivo, è costituita dalla parte del reddito d'impresa dichiarato dalla società ai fini fiscali ed attribuita al socio in ragione della quota di partecipazione agli utili (prescindendo dalla destinazione che l'assemblea ha riservato a detti utili e, quindi, anche se non distribuiti ai soci).

Queste le motivazioni per cui le è stato richiesto il versamento dei contributi.