Avviso di accertamento catastale - precisazioni

Domanda di davide52
2 giugno 2016 at 05:58

Mi spiace di dover dissentire da quanto da affermato qui: la modifica d'iniziativa dell'Ufficio del Territorio a seguito di DOCFA non è relativa alla Legge da Lei citata che illustra un caso diverso dal mio, ma al Comma 1 dell Articolo 74 della Legge 342 del 21 novembre 2000.

Ma quello che mi interessa sapere è se l'avviso di accertamento emesso dopo 10 anni e 9 mesi è valido oppure no.

Infatti la Legge del 27 dicembre 2006 n. 296 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2007) all'Art.1 comma 161 recita Gli avvisi di accertamento in rettifica e d'ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.

Se tali disposizioni valgono anche per l'avviso di accertamento catastale allora certamente presenterò ricorso.

Risposta di Annapaola Ferri
2 giugno 2016 at 08:27

L'articolo 74 della legge 342 del 21 novembre 2000 riconosce il principio che gli atti attributivi o modificativi della rendita catastale sono efficaci solo a partire dalla data della loro notifica.

A mio parere, pertanto, non ha alcun senso invocare la nullità di un atto, i cui effetti non sono retroattivi, per decadenza dei termini di notifica. Ben potendo il contribuente proporre ricorso nel merito dell'intervenuto classamento nei 60 giorni successivi alla notifica.