Assegni familiari a sposati non residenti

Domanda di gepa74
10 maggio 2016 at 09:51

Al momento percepisco gli assegni familiari in quanto sono residente a Roma con i miei bambini e non sono sposata con il loro papà residente a Milano.Nel caso ci dovessimo sposare ma continueremmo a risiedere a Roma (io e bambini) e a Milano (papà), gli assegni verrebbero calcolati con reddito cumulato o solo con il mio?

Risposta di Ludmilla Karadzic
10 maggio 2016 at 10:18

Attualmente il nucleo familiare è costituito da lei e dai suoi bambini. Una volta che avesse luogo il matrimonio con il padre dei bambini, il nucleo familiare sarebbe formato da lei, dai suoi bambini e dal coniuge, padre dei bambini, anche se non convivente.

In questa situazione, il reddito del nucleo familiare terrà conto anche del reddito del coniuge non convivente.

Tuttvia va anche considerato che cambiano le tabelle reddituali di riferimento per aver diritto all'ANF: nella situazione attuale il suo nucleo familiare fa riferimento alla tabella 12 (nuclei familiari con un solo genitore e almeno un figlio minore in cui non siano presenti componenti inabili), mentre a matrimonio avvenuto il nuovo nucleo familiare farebbe riferimento alla tabella 11 (nuclei familiari con entrambi i genitori e almeno un figlio minore in cui non siano presenti componenti inabili).

Questo per dire che non è automaticamente certo che il matrimonio possa penalizzarla per quel che riguarda la fruizione degli assegni familiari: bisognerà necessariamente analizzare il contenuto delle tabelle 11 e 12.