Le differenze tra divorzio congiunto e divorzio giudiziale

Forse non tutti sanno che esistono due tipologie di divorzio: quando due coniugi decidono per questa, triste, scelta, infatti, possono optare tra il divorzio congiunto e quello giudiziale. Vediamo le differenze.

Grazie all'istituto del divorzio i coniugi, a differenza della separazione legale, pongono fine una volta per tutte al legame coniugale, che potrà ricostituirsi soltanto con la celebrazione di un secondo matrimonio.

A seguito del divorzio, infatti, vengono meno tutti i diritti e gli obblighi discendenti dal matrimonio, solo sospesi nel caso della separazione.

Il termine divorzio, però, è generalmente usato per riferirsi tanto all'atto che pone fine al matrimonio civile, quanto a quello che chiude il matrimonio concordatario.

In verità, qualora il rito sia stato celebrato solo in Comune, davanti all'ufficiale di stato civile, per divorzio si intende lo scioglimento definitivo del vincolo, pronunciato con sentenza dal tribunale.

In caso di matrimonio celebrato in Chiesa, e poi trascritto nei registri di stato civile, si indicherà, invece, la cessazione degli effetti civili del matrimonio, restando intatta la valenza religiosa del sacramento, salvo annullamento o dichiarazione di nullità da parte degli organi ecclesiastici.

Con le nuove disposizione normative sul divorzio, la coppia, legalmente separata da tre anni e che non si è mai riconciliata, potrà tornare allo stato civile libero.

Il procedimento può essere attivato da entrambi i coniugi, è il caso del divorzio congiunto, o da uno soltanto (divorzio giudiziale).

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su le differenze tra divorzio congiunto e divorzio giudiziale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.