Niente più distacchi di energia per morosità se prima non è inviata una raccomandata e non si risponde al reclamo del consumatore

Non si può procedere a distacchi di energia per morosità se prima la società fornitrice non invia una raccomandata e/o non risponde al reclamo del consumatore.

Nel caso di bollette non pagate, la società fornitrice non può sospendere la fornitura senza prima aver inviato una raccomandata al cliente: la comunicazione deve contenere la messa in mora, assieme alla nuova data di pagamento, ed alla data a partire dalla quale potrà essere distaccato il servizio (che non potrà essere mai cessato prima che siano trascorsi 3 giorni dal termine per il versamento).

La procedura è obbligatoria per tutte le insolvenze, comprese le ipotesi in cui il cliente sia stato già messo in mora per una precedente fattura non saldata: queste regole servono a risolvere i casi, abbastanza frequenti, di mancati pagamenti per bollette non recapitate da Poste Italiane, o consegnate fuori tempo utile.

In tutte le casistiche, poi, concernenti conguagli ed importi anomali, i gestori hanno l'obbligo di rispondere ai reclami scritti del cliente, prima di distaccare.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su niente più distacchi di energia per morosità se prima non è inviata una raccomandata e non si risponde al reclamo del consumatore. Clicca qui.

Stai leggendo Niente più distacchi di energia per morosità se prima non è inviata una raccomandata e non si risponde al reclamo del consumatore Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 19 agosto 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 19 agosto 2015 Classificato nella categoria tutela consumatori - acqua luce e gas Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca