Direttiva europea sui mutui ipotecari - valutazione del merito creditizio del consumatore

La valutazione del merito creditizio non deve basarsi esclusivamente sul fatto che il valore del bene immobile, per cui viene iscritta ipoteca, supera l'importo del credito e/o non deve essere fondata sull'ipotesi che l'immobile residenziale aumenterà di valore nel tempo.

La valutazione del merito creditizio deve essere effettuata sulla base delle informazioni relative al reddito percepito dal consumatore ed alle altre condizioni finanziarie ed economiche che lo riguardano. Le informazioni possono essere ottenute dal creditore con il ricorso a fonti interne o esterne pertinenti, tra cui il consumatore, e devono essere opportunamente verificate.

Il merito creditizio deve prendere in considerazione tutti i fattori che potrebbero influenzare la capacità del consumatore di rimborsare il credito nel corso della sua durata. In particolare, esso deve essere valutato alla luce delle altre spese correnti del consumatore, dei suoi debiti e di altre attività finanziarie in cui è impegnato, dei redditi percepiti, dei risparmi disponibili e dei beni posseduti. Ragionevole indennità occorre prevedere gli eventi futuri nel corso della durata del contratto di credito proposto ad esempio una riduzione del reddito, dove il termine credito dura in pensione o, se del caso, un aumento del tasso debitore o di variazione negativa del tasso di cambio

Il contratto di credito stipulato con il consumatore non può essere annullato o modificato dal consumatore sulla base del fatto che la valutazione del merito creditizio è stata condotta in modo errato (escluso, naturalmente, il caso in cui sia dimostrato che il consumatore consapevolmente abbia falsificato le informazioni necessarie alla valutazione del merito creditizio).

Deve essere garantito, al creditore, l'accesso alle banche dati utilizzate nello stato membro per la valutazione del merito creditizio dei consumatori. Le condizioni di tale accesso devono essere non discriminatorie.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su direttiva europea sui mutui ipotecari - valutazione del merito creditizio del consumatore. Clicca qui.

Stai leggendo Direttiva europea sui mutui ipotecari - valutazione del merito creditizio del consumatore Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 15 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria nozioni di base su mutui affitti e leasing Inserito nella sezione mutui per acquisto casa e affitti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

cerca