La dilazione del debito contributivo inps in cartella esattoriale

A decorrere dal 3 agosto 2010 (data di pubblicazione della circolare numero 106/2010), la rateazione delle somme iscritte a ruolo e regolarmente notificate deve essere chiesta esclusivamente all'agente della riscossione.

L'attribuzione della titolarità esclusiva all'A.d.R. risponde a due finalità:

  • quella di dare al contribuente un unico interlocutore chiamato a gestire tutti i tributi, indipendentemente dalla loro diversa natura;
  • quella di consentire la definizione dell'intera esposizione debitoria, del cui recupero è responsabile l'A.d.R. a seguito dell'iscrizione a ruolo, con regole e criteri unitari.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la dilazione del debito contributivo inps in cartella esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo La dilazione del debito contributivo inps in cartella esattoriale Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 21 dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria dilazione della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info