DEBITO CONTRIBUTIVO INPS - RINUNCIA ALLA RATEAZIONE ED ESTINZIONE ANTICIPATA

La rinuncia presuppone la manifesta volontà del contribuente di non volere proseguire con la richiesta di dilazione del debito.

Essa si può manifestare o esplicitamente attraverso una dichiarazione, o tramite un comportamento univoco, ad esempio quando l'assicurato nonostante sia stato invitato, a mezzo racc. A/R, a  sottoscrive il piano d'ammortamento nei termini previsti non si presenti o si rifiuti di sottoscriverlo, ovvero non venga versata la rata in contanti nella dilazione amministrativa, ed in generale in tutti quei casi nel quale l'assicurato non si attiva per adempiere alle varie fasi dell'iter di approvazione della rateazione.

Anche in questo caso, così come nell'ipotesi della decadenza e della reiezione sarà necessario riattivare le procedure di riscossione coattiva del credito e nel caso vi siano debiti non ancora oggetto di cartella esattoriale, occorrerà procedere alla formazione del ruolo coattivo. Evidentemente tale riscossione dovrà essere fatta al netto di eventuali acconti che nel frattempo l'assicurato avrà provveduto ad effettuare.

Il contribuente, dopo essere stato autorizzato alla dilazione (sia essa su ruolo che in fase amministrativa) può chiedere l'estinzione anticipata del debito.

In tal caso, lo stesso una volta ottenuta l'autorizzazione da parte dell'Istituto, dovrà recarsi presso il concessionario e pagare l'intero capitale e le sanzioni residue, nonché gli interessi di dilazione ricalcolati dalla sede alla data di pagamento richiesta.

21 dicembre 2010 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debito contributivo inps - rinuncia alla rateazione ed estinzione anticipata.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.