Diffida ad adempiere » Ecco cosa fare quando il debitore non paga

Diffida ad adempiere » Uno strumento per la tutela del creditore

Tutela del creditore - Ecco cosa fare quando il debitore non paga Tutela del creditore: oggi scopriamo la diffida ad adempiere. Ecco, infatti, come agire quando il debitore insolvente non onora l'obbligo neanche dopo l’invio della messa in mora. All'interno dell'articolo una chiara spiegazione sulla procedura stragiudiziale più usata: [ ... leggi tutto » ]

La diffida ad adempiere - di cosa si tratta

L’intimazione ad adempiere, o diffida ad adempiere, è una dichiarazione scritta con cui si intima alla controparte il rispetto del contratto entro un congruo termine, non inferiore a 15 giorni, con espressa avvertenza che in caso contrario il contratto si intenderà risolto. E’ questo, infatti, uno dei rari casi [ ... leggi tutto » ]

Diffida ad adempiere - come deve essere redatta

La diffida ad adempiere deve: essere contenuta in un atto scritto; contenere l’intimazione di adempiere entro un certo termine; il termine deve essere congruo; di regola il termine non può essere inferiore a 15 giorni; un termine inferiore può risultare congruo solo laddove sia frutto di un patto delle [ ... leggi tutto » ]

Diffida ad adempiere - A cosa serve

Lo scopo è quello di fissare con chiarezza la posizione delle parti nella esecuzione del contratto, avvisando l’inadempiente che l’altra parte non è più disposta a tollerare ulteriori ritardi della prestazione dovutale e che ha già scelto la via della risoluzione del contratto in caso di inutile decorso del [ ... leggi tutto » ]

I possibili esiti della diffida ad adempiere

I possibili esiti della diffida di pagamento o ad adempiere sono i seguenti: il debitore provvede al pagamento o all'’adempimento della prestazione richiesta; il debitore propone una soluzione transattiva (per es.: un pagamento ridotto o rateizzato), nel qual caso le parti possono formalizzare un accordo; il debitore contesta l’esistenza [ ... leggi tutto » ]