Difendersi in tribunale senza legale » quando e come è possibile

La difesa "fai da te" in Tribunale » Quando e come è possibile

Nel nostro Paese, per poter effettuare una causa davanti a un qualsiasi Tribunale l'assistenza di un legale iscritto all'albo è obbligatoria. Solo d'innanzi al Giudice di Pace è possibile stare in giudizio personalmente, ma ci sono dei limiti e dei parametri da rispettare. Faremo chiarezza nel proseguo dell'articolo.

Per potersi presentare ad un processo, sia in veste di attore che di convenuto, non sempre è obbligatorio farsi assistere da un legale.

In alcuni casi, ci si può anche difendere da soli, ma solo nel caso in cui:

  1. si tratti di cause davanti al giudice di pace;
  2. il valore della controversia non sia superiore a 1.100 euro o, negli altri casi, purché vi sia l'autorizzazione del giudice, anche tacita, su richiesta dell'interessato. Il giudice può dare l'autorizzazione tenuto conto della natura e dell'entità della causa.

A parte queste particolari occasioni, la presenza di un avvocato in qualsiasi causa, sia civile che penale, è obbligatoria.

Difendersi in Tribunale senza legale » Giudice di pace

Se la parte, attore, sceglie di rivolgersi al giudice di pace senza l'assistenza di un avvocato, i fatti e le richieste sono raccolti in un verbale.

Come accennato, sia l'attore che il convenuto, possono stare davanti al giudice di pace senza assistenza legale, soltanto se si tratta di cause di valore non superiore a 1.100 euro euro o quando il giudice, su richiesta dell'interessato, lo autorizzi in considerazione della natura ed entità della causa.

Difendersi in Tribunale senza legale » Competenza territoriale

In generale, è competente il giudice del luogo di residenza del convenuto, o il luogo di residenza dell'attore nel caso in cui il convenuto non ha in Italia nessun recapito, come residenza, domicilio o dimora.

In via facoltativa, ci si può rivolgere al giudice di pace competente nel luogo in cui deve essere adempiuta un’obbligazione o essere fatto un pagamento o consegnata una cosa o dove si trovano i beni per le cause di servizi condominiali.

Nel caso di ricorso avverso multa per infrazione al codice della strada, il ricorso va presentato presso il giudice di pace competente in relazione al territorio in cui è stata elevata la multa.

Difendersi in Tribunale senza legale » Come muoversi

Il cittadino che intenda difendersi da solo deve, come prima cosa, esporre i fatti e le proprie richieste.

Lo può fare, innanzitutto, depositando un proprio atto scritto: lo stesso prende il nome di citazione se si agisce per primi. In caso di difesa, invece, si chiama costituzione.

In alternativa, può esporre oralmente tutte le proprie difese al giudice, il quale le raccoglie in un verbale.

Difendersi in Tribunale senza legale » Prudenza

La scelta di difendersi personalmente in Tribunale è una possibilità da valutare con molta attenzione.

E', infatti, anche un rischio.

Questo perchè, così come nelle cause in Tribunale, anche davanti al giudice di pace il giudizio si svolge in maniera formale e, pertanto, è necessario rispettare determinate regole e tempi.

Ciò sta a significare che, anche se si è dalla parte della ragione, eventuali vizi di forma possono portare al rigetto della domanda. E' necessario dunque conoscere un minimo di nozioni giuridiche.

Altro aspetto da considerare è quello del rigetto della domanda.

Difatti, anche per cause di modesto valore, si potrebbero avere ripercussioni economiche rilevanti: è bene considerare l'ipotesi di essere condannati a rimborsare, alla controparte, le spese processuali.

Difendersi in Tribunale senza legale » Uno strano ostruzionismo

In molte città, ultimamente, gli uffici del Giudice di pace hanno negato l’accesso alla giustizia ai cittadini che sceglievano di fare a meno di un legale.

Molti utenti sono stati respinti dai Giudici con le più svariate giustificazioni.

Alcuni Giudici hanno addirittura affermato che è un istituto ormai in disuso e quindi di fatto abrogato.

Altri ancora, ammettendone l’esistenza, hanno scoraggiato pesantemente l’utente facendogli capire che senza avvocato avrebbero perso sicuramente la causa.

E’ del tutto evidente che, se per riavere 300 Euro da un negozio online che non mi ha mai spedito il bene acquistato, ne devo spendere 500 di avvocato, finirò per rinunciare ai miei diritti.

23 ottobre 2013 · Gennaro Andele

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su difendersi in tribunale senza legale » quando e come è possibile. Clicca qui.

Stai leggendo Difendersi in Tribunale senza legale » Quando e come è possibile Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 23 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria difendersi dai creditori con il gratuito patrocinio - assistenza legale Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

cerca