Spese sanitarie

Aumenta la raccolta degli scontrini fiscali emessi dalle farmacie e delle ricevute per le prestazioni sanitarie, sia ambulatoriali che specialistiche.

Sono sempre di più i contribuenti che le allegano in dichiarazione redditi per ottenere la detrazione al 19%.

Continuano ad aumentare le spese sanitarie dichiarate come quelle sostenute per addetti all'assistenza personale, ovvero le badanti.

Comunque, nel 2013 16,4 milioni di italiani hanno dichiarato circa 15,2 miliardi di euro di spese sanitarie, comprese quelle per i portatori di handicap e per l'acquisto di cani guida.

Si tratta di circa 800 milioni di euro in più dichiarati rispetto all'anno precedente, a conferma della sempre maggiore sensibilità da parte degli italiani al tema delle detrazioni fiscali.

Per quanto riguarda i costi sostenuti per assumere una badante, invece, nonostante l'incremento rispetto all'anno precedente sono ancora solamente centoventicinquemila gli italiani che dichiarano queste spese al fine di ottenere la detrazione del 19%, a conferma del fatto che si tratta di un mercato dove purtroppo dilaga ancora il lavoro in nero.

E in questo caso, comunque, è l'Emilia Romagna a dichiarare l'ammontare più elevato, per un totale di 22 milioni di euro spesi per assumere una badante.

In Lombardia, invece, gli oneri detraibili per l'assistenza personale sono pari a 35,9 milioni di euro.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.