Dichiarazione dei redditi – Chi può utilizzare il 730 e chi può fare dichiarazione congiunta [Commento 1]

  • ignazio 21 aprile 2013 at 23:29

    nel 1995 ho fatto una dichiarazione congiunta dove io commerciante dovevo allo stato 14 milioni di lire e mia moglie pensionata 1 milione,io non ho mai pagato quelle tasse ed ora equitalia mi ha ipotecato casa per un valore di 22 mila euro sia a nome mio che a nome di mia moglie avendo una casa con separazione beni, inoltre debbo dir che io ho ulterior debiti con equiatalia che ammontano a 80 mila euro,io mi chiedo visto che equitalia ha messo all'asta la mia metà casa se vendo l'altra metà casa intestata a mia moglie rischio qualcosa? e l'acquirente rischia se all'asta la mia metà quota della casa viene venduta al di sotto dei miei debiti anche se soddisfa la somma dell'iscrizione dell'ipoteca di 29 mila euro? premetto che un funzionario di equitalia mi ha detto che visto che l'ipoteca è stata messa ad entrambi per una dichiarazione congiunta del 95 e visto che è la stessa cartella e somma ....se all'asta verrà venduta al costo meggior di 29 mila euro somma di iscrizione ipoteca.allora decadrà anche l'ipoteca che grava sulla quota di mia moglie visto che è in sostanza la stessa ipoteca dovuta ad 1 dichiarazione congiunta....!mica poi si rifaranno su mia moglie?o sulla quota di mia moglie?o sul futuro acquirente quota di mia moglie?

    • Ornella De Bellis 22 aprile 2013 at 04:20

      Volendo nemmeno considerare che nel caso in esame anche sua moglie risulta debitrice, quando un bene indiviso è ipotecato e successivamente oggetto di azione esecutiva per il rimborso del debito, esso viene, di solito, venduto per intero ed i proprietari non debitori di quote del bene vengono soddisfatti con ripartizione del ricavato.

      Questo, a meno che i proprietari non debitori non si accollino le ulteriori spese per la divisione fisica del bene, qualora possibile. E, considerando, altresì, che risulterebbe assai improbabile la collocazione diretta sul mercato della quota indivisa del debitore ad un prezzo che consenta il soddisfacimento dell'obbligazione verso il creditore.

1 2 3 5

Torna all'articolo