Ristrutturazioni edilizie con lo sblocca italia: il cambio di destinazione d'uso dell'immobile è più semplice

Il decreto introduce la distinzione tra quattro categorie di immobili:

  1. residenziale e turistico-ricettiva;
  2. produttiva e direzionale;
  3. commerciale;
  4. rurale.

Se il proprietario vuole cambiare la destinazione d'uso, la burocrazia si semplifica quando la destinazione diversa rientra nella stessa macro categoria della destinazione attuale. Per esempio trasformazione da appartamento residenziale a struttura ricettiva, da ufficio direttivo a negozio della stessa azienda ecc.

In questi casi è però necessario che i lavori di ristrutturazione non modifichino la superficie e volumetria dell'immobile.

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
fisco tributi e contributi
agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e per il risparmio energetico
decreto sblocca italia: ora è legge » ecco cosa cambia in materia di ristrutturazioni edilizie

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ristrutturazioni edilizie con lo sblocca italia: il cambio di destinazione d'uso dell'immobile è più semplice. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info