Decreto ingiuntivo e ricorso - Si può fare senza un legale? [Commento 2]

  • NORDAN 1 febbraio 2013 at 15:55

    ho letto sempre sul vostro sito i motivi perchè un cattivo pagatore può chiedere la cancellazione dei suio dati negativi...beh tutto chiaro solo il punto n.7 mi è poco chiaro (7.quando non hai rimborsato il prestito e non sei addivenuto ad alcun accordo transattivo (a saldo e stralcio) con la finanziaria che ha erogato il prestito o con una società di recupero crediti a cui il credito è stato ceduto, puoi presentare istanza di cancellazione CRIF decorsi 36 (trentasei) mesi dalla data di scadenza del contratto di prestito;)...potete darmi più spiegazioni in merito?

    grazie

    • Simone di Saintjust 1 febbraio 2013 at 16:15

      Stipulo oggi un contratto di finanziamento ed ottengo la somma richiesta con un piano rateale di rimborso mensile la cui ultima rata scade il 31 gennaio 2018. Comincio a non pagare, il creditore cerca di escutere il credito senza successo, anche con azioni di riscossione coattiva giudiziale.

      Solo il 31 gennaio 2019 (tre anni dopo la scadenza/estinzione del contratto) ho diritto a chiedere la cancellazione del mio nominativo dalla Centrale Rischi in cui sono stato segnalato come cattivo pagatore.

      Ho il diritto di chiedere, ma non di ottenere. La cancellazione mi sarà negata dal gestore della banca dati se il creditore, mettiamo il 15 gennaio 2018, ritiene di dover rinnovare la segnalazione per il credito ancora non rimborsato.

      Così, potrò ripassare con l'istanza di cancellazione solo dopo il 15 gennaio 2021. E la cosa potrebbe anche durare all'infinito.

1 2 3

Torna all'articolo