La decorrenza dei termini di opposizione al decreto ingiuntivo

Entro quaranta giorni, oppure nei termini fissati dal giudice, il debitore destinatario del decreto ingiuntivo può presentare opposizione. L'opposizione tardiva, oltre le scadenze appena indicate, può essere accolta solo se il debitore prova di non avere avuto tempestiva conoscenza del decreto ingiuntivo per irregolarità della notifica o per caso fortuito o forza maggiore.

In questo caso l'esecutorietà può essere sospesa su istanza del debitore.

In assenza dei presupposti appena indicati per proporre l'opposizione tardiva non è concesso al debitore alcuno strumento per sottrarsi all'esecuzione forzata del decreto ingiuntivo (salva l'ipotesi residuale di revocazione).

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca