Debito bancario

Il pignoramento è la cosa peggiore che può accaderLe, visto che assai di frequente si finisce col perdere l'immobile e col rimanere con un residuo di debiti da dover pagare.

Il pignoramento certamente non avviene in tempi brevissimi, dovrà prima accumulare un certo numero di rate impagate, poi dovranno arrivarLe gli atti giudiziari, poi dovrà avviarsi la procedura di vendita.

Indicativamente passa almeno un anno dall'ultima rata pagata prima che si avviino le procedure giudiziali.

Ha quindi ancora tempo per concentrarsi sul trovare un acquirente. Una volta trovatolo, potrebbe cercare una trattativa con i creditori per il saldo a stralcio dei debiti.

Come alternativa, potrebbe pensare al prestito vitalizio ipotecario, visto che ha una madre presumibilmente anziana. Tuttavia anche in questo caso, visto che il massimo erogabile è il 50% del valore dell'immobile, bisogna vedere se la liquidità ottenibile sia sufficiente e utile a risolvere il caso.

La discussione continua in questo forum.

1 marzo 2011 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debito bancario. Clicca qui.

Stai leggendo Debito bancario Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 1 marzo 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 13 dicembre 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca