Debiti ed eredità - garanzie obbligazionarie e morte del garante [Commento 29]

  • c0cc0bill 31 ottobre 2008 at 08:23

    Sono stato chiamato all'eredità, unitamente alle mie due sorelle, tutti maggiorenni con prole, per un debito pensionistico di circa € 4500,00. Il debito in questione a carico di una zia di nostra madre (entrambi defunti), probabilmente si riferisce a somme corriposte ma non dovute a titolo di pensione per invalidità civile e per cecità, percepita durante vita. I nostri genitori sono entrambi morti e la zia tra le altre cose, da quanto ne sappiamo, non possedeva nessun bene.
    Ci è stato consigliato di procedere alla rinuncia dell'eredità come soluzione migliore al problema. Ma quello che mi chiedo è dopo tale rinuncia che cosa può accadere? L'INPS potra decidere di rinunciare a tali somme o verosimilmente verranno chiamati a succedere i miei figli o chi altro?

    Commento di Antonio | Venerdì, 31 Ottobre 2008

    Il consiglio che ti è stato dato è quello giusto.

    L'unico problema potresti averlo se, ad esempio, dopo la rinuncia si scopre che quella zia aveva un tesoro nascosto nel giardino di casa sua ...

    Però scegliendo la rinuncia con la formula del "beneficio d'inventario" risolvi anche questo problema.

1 27 28 29 30 31 49

Torna all'articolo