Debiti e sovraindebitamento - a volte la situazione può non essere tragica come sembra

Signora Linda, non credo che la sua situazione sia poi così tragica. Nel suo caso non ci si trova di fronte ad una situazione di sovraindebitamento, ma semplicemente la sua famiglia affronta una crisi di liquidità imputabile allo stato di disoccupazione, per lei intervenuto ad ottobre.

Sicuramente lei ha già valutato la possibilità di accedere al beneficio della sospensione del pagamento delle rate del mutuo. Ma deve esserci qualche requisito per cui non vi rientra. Altrimenti già questa potrebbe essere una soluzione ai problemi finanziari del momento.

In alternativa potrebbe chiedere un mutuo di liquidità in banca, la stessa che le ha erogato il mutuo. Spalmato su una ventina di anni, con garanzia ipotecaria, quei 20 mila euro che ancora deve potrebbero essere rimborsati con una piccola rata mensile, sostenibile e compatibile con la sua attuale situazione.

Non va infine scartata l'ipotesi di contattare la finanziaria ed esporre le problematiche che lei sta affrontando. Spesso però, in questi casi, la trattativa su una moratoria del debito non è quasi mai efficacemente gestita da chi è coinvolto emotivamente. Dovreste affidarvi ad un amico/a che con fermezza e senza alcun timore reverenziale, faccia capire al creditore che è meglio, per tutti, pervenire ad un concordato che preveda:

a) la sospensione del rimborso del finanziamento per 12/18 mesi;

b) oppure, la ristrutturazione del debito attraverso un allungamento del periodo di ammortamento ed un rateo mensile sostenibile nel nuovo contesto lavorativo familiare.

Ciò detto, tralascerei qualsiasi descrizione di ipotesi peggiori, perchè non mi sembra proprio il caso.

da hai domande sui debiti? at indebitati.it forum

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 settembre 2010 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti e sovraindebitamento - a volte la situazione può non essere tragica come sembra.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.