Siamo ormai indebitati fino al collo. Dobbiamo coinvolgere i nostri figli al problema o è meglio lasciarli fuori? [Commento 3]

  • Loreson 12 maggio 2011 at 20:30

    Salve!
    Anch'io vorrei consigli... Mi ritrovo indebitato per una cifra notevole… che nell'arco di 15 anni si è moltiplicata per gli interessi maturati e ormai non ho speranza di pagare a meno che non vinca la lotteria, a cui peraltro ho mai giocato. Soffro anzitutto per coloro che hanno compreso e non mi hanno pressato più di tanto. Si tratta comunque di privati e modestissime somme. Prego Dio che dia loro tutto in salute e lunga vita. Mi rammarico anzitutto di avere perso la loro amicizia, ma non si può pretendere che i debiti non incidano nei rapporti umani. Iniziò nel 1994 con una banca che mi concedeva un fido non ufficiale e che all'improvviso, dopo esser tornato in attivo, me lo tolse. Proseguì qualche anno dopo con un grossista che accortosi delle mie difficoltà, dopo aver incassato i soldi per un ordinativo, li incamerò per coprire quanto gli dovevo in precedenza, senza fornirmi il materiale ordinato. Successivamente la mia ex moglie fu raggirata a mia insaputa da una setta religiosa per circa 30 milioni. Questi eventi avviarono un circolo vizioso che portò al fallimento dell'attività, alla rottura familiare e moltiplicò il debito per il maturare degli interessi. Attualmente, dopo una lunga malattia che iniziò in quegli anni, percepisco la pensione d'invalidità e un moderato contributo che bastano ad un minimo di dignità esistenziale. Non chiedo lumi su come pagare il debito, ma su come sopravvivere senza la fila di ufficiali giudiziari che prendono le poche cose di valore in casa (in affitto), tre o quattrocento euro in tutto. I creditori attuali sono istituzionali e non muore nessuno di fame a causa mia, ma sono quelli che continuano nell'incaricare il recupero crediti nei miei confronti ed ovviamente accrescono i costi e le mie preoccupazioni. Si accettano suggerimenti…

    • cocco bill 12 maggio 2011 at 22:17

      Ciao Loreson. Il quesito andrebbe riproposto nella sezione "debiti e sovraindebitamento" del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta degli esperti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

1 2 3

Torna all'articolo