Come cambierà il mercato dell'energia dopo l'approvazione del ddl sulle liberalizzazioni

Le due liberalizzazioni fondamentali riguardano la soppressione della “tutela”, quindi del meccanismo di prezzi regolati dall'Autorità per l'energia e il gas, per l'energia elettrica di famiglie e PMI e per il gas naturale a uso domestico: infine, per i carburanti, si vieta alle Regioni di inserire vincoli a carico dei nuovi entranti nel mercato.

Allo scopo di superare le residue regolamentazioni di prezzo, viene previsto:

  1. per il gas naturale, la graduale eliminazione della «tutela» a decorrere dal 2018 nel mercato domestico (prezzi fissati dall'Autorità per l'Energia per i consumatori che non hanno scelto un fornitore sul libero mercato)
  2. per l'energia elettrica la graduale restrizione dell'attuale perimetro di tutela (pmi e famiglie che non hanno scelto un fornitore sul mercato), sempre a decorrere dal 2018.
  3. per i carburanti si vieta l'introduzione, in particolare da parte delle Regioni, di norme discriminatori ad esempio a carico dei nuovi entranti.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come cambierà il mercato dell'energia dopo l'approvazione del ddl sulle liberalizzazioni. Clicca qui.

Stai leggendo Come cambierà il mercato dell'energia dopo l'approvazione del ddl sulle liberalizzazioni Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 3 marzo 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca