Chiarimento dbt (decadenza del beneficio del termine)

Volevo chiedere un chiarimento sul malefico DBT, più volte voi avete asserito che il DBT la finanziaria lo manda dopo 7-8 rate insolute, ma io vi chiedo come vanno calcolate queste rate insolute. Ad esempio io con la agos ero indietro di 3 rate poi ne ho pagata 1 poi ne ho saltate altre 2 e questo mese cercherò di pagare 1 a questo punto vi chiedo devo calcolare già 5 rate insolute oppura pagandone l'ultima c'è ne devono essere ulteriori sette rate non pagate perchè arrivi il decadenza beneficio termine. Mi chiarite per favore sono in una situazione molto difficile.Grazie e una Buona Pasqua a tutti i frequentatori del forum.

La lettera di DBT può essere inviata, come da contratto, anche dopo solo due rate non pagate, anche non consecutive. Il dato delle 7-8 rate insolute è empirico, e viene dalla consuetudine e dalla politica interna delle finanziarie.

Le finanziarie non hanno interesse a mettere un cliente in DBT troppo presto, difatti un cliente che ha avuto qualche problema può ancora essere un cliente recuperabile, viceversa un cliente in sofferenza è un cliente che non tornerà mai più "in bonis".

Ad ogni modo le 7-8 rate non devono essere consecutive per giustificare l'invio della DBT.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su chiarimento dbt (decadenza del beneficio del termine). Clicca qui.

Stai leggendo Chiarimento dbt (decadenza del beneficio del termine) Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 26 aprile 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca