Danni ad un immobile - il diritto al risarcimento non si trasferisce con la proprietà

Il diritto al risarcimento dei danni causati ad un immobile non costituisce un accessorio del diritto di proprietà sull'immobile stesso, trasmissibile automaticamente con la sua alienazione, ma ha natura personale, in quanto compete esclusivamente a chi, essendo proprietario del bene all'epoca dell'evento dannoso, ha subito la relativa diminuzione patrimoniale.

Ne deriva che il relativo credito risarcitorio, che sorge al momento in cui si verificano i danni, non si trasmette con il trasferimento dell'immobile danneggiato, ma è suscettibile soltanto di apposito e specifico atto di cessione del credito.

Così hanno stabilito i giudici della Corte di cassazione con la sentenza 24146/14.

3 dicembre 2014 · Giorgio Martini

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su danni ad un immobile - il diritto al risarcimento non si trasferisce con la proprietà. Clicca qui.

Stai leggendo Danni ad un immobile - il diritto al risarcimento non si trasferisce con la proprietà Autore Giorgio Martini Articolo pubblicato il giorno 3 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria cessione dei crediti Inserito nella sezione recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info