Il Crowdfunding - Regolamento Consob

Il giorno 12 Luglio 2013, la Consob ha pubblicato il regolamento, delibera numero 18592 del 26 giugno 2013, in materia di Raccolta di capitali di rischio da parte di imprese start-up innovative tramite portali on-line (equity crowdfunding).

Il decreto crescita bis del 2012 ha introdotto, tra l'altro, gli articoli 50-quinquies e 100-ter nel TUF, che disciplinano, rispettivamente, la Gestione di portali per la raccolta di capitali per le start-up innovative e le Offerte attraverso portali per la raccolta di capitali e ha delegato la Consob ad adottare le relative disposizioni di attuazione.

La norma primaria disciplina il fenomeno conosciuto anche come "equity crowdfunding" che indica la possibilità per le imprese (normalmente neo-costituite) di raccogliere capitali di rischio ("funding") per il tramite della rete internet svolgendo quindi un appello al pubblico risparmio rivolto a un elevato numero di destinatari ("crowd") che nella prassi effettuano investimenti di modesta entità.

L'Italia è il primo Paese in Europa a dotarsi di una simile normativa.

Il regolamento è stato adottato dalla Consob a seguito di una indagine preliminare per la raccolta di dati e informazioni, cui ha fatto seguito un open hearing che si è tenuto presso la sede romana dell'Istituto, il 1° febbraio 2013.

La bozza del regolamento è stata quindi sottoposta a consultazione il 29 marzo 2013.

Gli esiti della consultazione sono pubblicati, insieme al regolamento e alla Relazione sull'attività di Analisi di Impatto (AIR) sul sito Consob.

Il regolamento, composto da 25 articoli, è suddiviso in tre parti che trattano, rispettivamente: le disposizioni generali; il registro e la disciplina dei gestori di portali; la disciplina delle offerte tramite portali.

Al testo sono allegate: le istruzioni per la presentazione della domanda di iscrizione nel registro dei gestori; lo schema della relazione sull'attività d'impresa e sulla struttura organizzativa; lo schema per la pubblicazione delle "Informazioni sulla singola offerta", che comprendono, tra l'altro, un'Avvertenza, le informazioni sui rischi, sull'emittente, sugli strumenti finanziari e sull'offerta.

Di seguito vi proponiamo uno schema sintetico del regolamento disposto dalla Consob.

Le disposizioni generali contengono i riferimenti alle:

  • deleghe regolamentari (articolo 1)
  • definizioni (articolo 2)
  • modalità di comunicazione e trasmissione di informazioni alla Consob che devono essere effettuate per "posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo portalicrowdfunding@pec.consob.it". (articolo 3)

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il crowdfunding - regolamento consob.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.