La crisi dei mutui potrebbe coinvolgere il settore auto

L'aumento delle insolvenze sul leasing di auto e veicoli commerciali spinge alcuni analisti a ritenere possibile che le difficoltà legate ai mutui subprime possano riversarsi anche sul settore finanziario automotive negli Usa.

In una nota agli investitori Lehman Brothers indica che titoli Abs dell'auto venduti da Ford Motor Credit e Gmac, la finanziaria di General Motors, hanno evidenziato tassi di insolvenza più elevati a settembre e ottobre rispetto agli ultimi anni. Secondo l'analista di Lehman Bros, Brian Johnson, "intanto che la disoccupazione resta bassa, il peggioramento del credito Abs dell'auto potrebbe essere la prova che i problemi dei mutui possano riversarsi nel mondo del credito dell'auto".

I portavoce delle finanziarie di Ford e Gm hanno confermato un lieve aumento delle insolvenze nel terzo trimestre, precisando però che non era legato ai mutui ipotecari.

20 novembre 2007 · Patrizio Oliva

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la crisi dei mutui potrebbe coinvolgere il settore auto. Clicca qui.

Stai leggendo La crisi dei mutui potrebbe coinvolgere il settore auto Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 20 novembre 2007 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca