La cancellazione dei dati non corretti nel database dei cattivi pagatori di CRIF

Se pensi che i tuoi dati non siano trattati in conformità alla normativa o che l'istituto di credito non li abbia segnalati correttamente, è un tuo diritto gratuito richiedere la cancellazione/modifica dei tuoi dati dal SIC.

Per ottenere l'integrazione o la modifica dei tuoi dati puoi rivolgerti a CRIF oppure alla banca o alla finanziaria con cui hai in corso il rapporto di credito che intendi correggere.

Se ti rivolgi all'istituto di credito potrai ottenere direttamente l'eventuale modifica dei tuoi dati in EURISC.

Se ti rivolgi a CRIF, che è semplicemente il gestore del sistema di informazioni creditizie, non potrai ottenere un riscontro immediato, perché CRIF non può in autonomia modificare o cancellare i dati contestati.

A seguito della tua richiesta, CRIF richiederà all'istituto di credito una verifica, e dovrà attendere un riscontro per poter darti una risposta. CRIF ti fornirà comunque una risposta entro 15 giorni dalla tua richiesta indicandoti l'esito definitivo delle verifiche o il nuovo termine entro il quale riceverai riscontro (al massimo dopo ulteriori 15 giorni).

Se l'istituto di credito non ha fornito riscontro nel corso dei primi 15 giorni, e quindi non è stato possibile chiudere definitivamente le verifiche, CRIF inibisce a chiunque consulti il SIC la visibilità dei dati relativi al rapporto di credito oggetto di verifica.

La visibilità di tali dati, dal 15° giorno in poi, rimane sospesa per tutto il tempo necessario a gestire la pratica in modo definitivo.
La revoca al trattamento dei dati positivi

Prima che siano trascorsi i tempi di conservazione, puoi richiedere la cancellazione soltanto dei dati positivi, cioè delle informazioni sui finanziamenti che sono stati regolarmente rimborsati.

Ti segnaliamo che CRIF provvederà alla cancellazione dei dati positivi entro 90 giorni dalla tua richiesta, come previsto dell'articolo 6, comma 7 del Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti.

Riceverai una comunicazione a conferma della cancellazione dei dati una volta effettuata.

Tuttavia richiedere la cancellazione dei dati positivi non è assolutamente conveniente: infatti, gli istituti di credito che consultano i tuoi dati sul SIC di CRIF avrebbero una visione incompleta della tua situazione e affidabilità creditizia, con la conseguenza che:

  • potresti incontrare difficoltà a ottenere nuovi prestiti o finanziamenti, in quanto la tua “referenza creditizia” sarebbe costituita solo da dati negativi (se presenti) e le informazioni positive che contribuiscono a qualificarti come pagatore puntuale, bilanciando eventuali informazioni sui ritardi, sarebbero del tutto assenti;
  • l'istituto di credito non sarebbe in grado di valutare in modo completo ed oggettivo la sostenibilità di un nuovo finanziamento sul tuo reddito familiare, così come previsto dalla Direttiva sul Credito al Consumo.

Ti invitiamo pertanto a diffidare da chi ti consiglia di richiedere la cancellazione dei tuoi dati positivi o da chi richiede denaro assicurandoti di ottenere la cancellazione “certa” dei dati negativi: i dati negativi possono essere cancellati prima dei tempi di conservazione previsti, solo se non sono stati correttamente segnalati/aggiornati dall'istituto di credito; in questo caso, come detto, puoi fare richiesta di cancellazione in autonomia e gratuitamente.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la cancellazione dei dati non corretti nel database dei cattivi pagatori di crif.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.