I tempi di conservazione dei dati nella centrale rischi di crif

Le informazioni, così come segnalate e aggiornate dagli istituti di credito, sono conservate sul SIC di CRIF nel rispetto dei tempi di conservazione stabiliti dal Codice Deontologico di riferimento, e cioè:

  1. Finanziamento richiesto ed in corso di valutazione​
    • 6 mesi dalla data richiesta
  2. ​Richieste di finanziamento rinunciate/rifiutate
    • ​1 mese dalla data di rinuncia/rifiuto
  3. ​Finanziamenti rimborsati regolarmente
    • ​36 mesi dalla data di estinzione effettiva del rapporto di credito
  4. ​Ritardi relativi a 1 o 2 rate (o mensilità)
    • ​12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 12 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  5. ​Ritardi relativi a 3 o più rate (o mensilità)
    • ​24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 24 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  6. Finanziamenti non rimborsati (o con gravi morosità)​
    • ​36 mesi dalla data di estinzione prevista o dalla data in cui l'istituto di credito ha fornito l'ultimo aggiornamento

Quindi ad esempio se il tuo finanziamento si è estinto regolarmente a Dicembre del 2011, sarà visibile nel SIC fino a Dicembre 2014.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i tempi di conservazione dei dati nella centrale rischi di crif. Clicca qui.

Stai leggendo I tempi di conservazione dei dati nella centrale rischi di crif Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 18 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 16 novembre 2016 Classificato nella categoria crif eurisc - la principale centrale rischi privata italiana Inserito nella sezione cattivi pagatori e centrali rischi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca