La cartella di pagamento indirizzata al contribuente defunto è da ritenersi validamente notificata ed il debito che ne scaturisce deve essere regolato dagli eredi la cassazione, con la sentenza 17430/13 ha stabilito che la cartella di pagamento indirizzata al contribuente defunto è da ritenersi validamente notificata presso il suo ultimo domicilio ed il relativo debito che ne scaturisce deve essere regolato dagli eredi

  • Ornella De Bellis 21 agosto 2013 at 14:17

    la cartella di pagamento indirizzata al contribuente defunto è da ritenersi validamente notificata ed il debito che ne scaturisce deve essere regolato dagli eredi

    La Cassazione, con la sentenza 17430/13 ha stabilito che la cartella di pagamento indirizzata al contribuente defunto è da ritenersi validamente notificata presso il suo ultimo domicilio ed il relativo debito che ne scaturisce deve essere regolato dagli eredi.

    L'erede non può proporre ricorso motivandolo esclusivamente con la nullità della cartella, in quanto notificata a persona defunta, nonostante l'Ufficio fosse a piena conoscenza dell'avvenuto decesso e del nominativo degli eredi.

    I giudi supremi hanno eccepito che i n caso di morte del contribuente, la notificadella cartella esattoriale a lui intestata è legittimamente effettuata presso l'ultimo domicilio del defunto ed è efficace nei confronti degli eredi, ove questi ultimi non abbiano tempestivamente provveduto alla comunicazione … non assumendo alcun rilievo le indicazioni contenute nella dichiarazione dei redditi, le quali non possono validamente sostituire la predetta comunicazione, che dev’essere presentata direttamente all'Ufficio o trasmessa mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

1 2

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info