Cosa fare quando non si può pagare – consigli per il debitore

Cosa fare quando non si può pagare – consigli per gestire il sovraindebitamento

Si dimentichi mutui od ulteriori prestiti per consolidamento a Suo nome, le segnalazioni negative in SIC che ha accumulato sono ostative per qualsiasi tipo di accesso al credito, e lo saranno almeno per 36 mesi da quando sarà riuscito a saldare per intero i Suoi debiti. L'unica possibilità potrebbe [ ... leggi tutto » ]

Per gestire il sovraindebitamento - Exit strategies

Le suggerisco due strategie da seguire per limitare i danni conseguenti al sovraindebitamento: sospendere in toto i pagamenti, accumulando la liquidità che avrebbe destinato agli stessi. Raggiunta una cifra congrua, può provare a destinarla, un prestito alla volta, ad un'offerta di saldo a stralcio; pagare alternativamente un mese una [ ... leggi tutto » ]

Rischi connessi alle strategie consigliate - il più probabile è il pignoramento del quinto dello stipendio

Il creditore che si muoverà per primo, con ogni probabilità, è quello con residuo più altro, per il quale ha accumulato fra l'altro il ritardo più elevato. Non è da escludere un'ipoteca sulla Sua proprietà immobiliare, tuttavia l'importo relativamente basso degli insoluti mi lascia credere che prima di arrivare [ ... leggi tutto » ]