Come effettuare correttamente la denuncia di sinistro dopo un incidente stradale » Mancata denuncia

Se l'automobilista omette di denunciare il sinistro, l'assicuratore può ridurre il risarcimento, ma deve provare la violazione degli obblighi da parte dell'assicurato.

Ecco i casi in cui l'assicurato, appunto, non rispetta gli obblighi:

  • per colpa, cioè per ignoranza o negligenza: l'assicuratore ha diritto di ridurre l'indennizzo in ragione del pregiudizio che ha subito a causa dell'inerzia dell'assicurato. Egli deve però dimostrare sia il pregiudizio, sia che esso è dovuto a tale violazione;
  • per dolo, cioè con la precisa volontà di non osservarli pur sapendo della loro esistenza : l'assicuratore può rifiutarsi di pagare l'indennizzo. Spetta all'assicuratore l'onere di provare l'esistenza del dolo. In mancanza di prova valida, l'inadempimento si presume per colpa.
  • se l'assicurato non rispetta gli obblighi per una causa a lui non imputabile, come ad esempio per un caso di forza maggiore o per il fatto doloso o colposo di terzi, non è prevista alcuna sanzione, e l'assicuratore è tenuto ad adempiere regolarmente la sua prestazione.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come effettuare correttamente la denuncia di sinistro dopo un incidente stradale » mancata denuncia .

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.