Conversione e riduzione del pignoramento

Conversione del pignoramento - sospensione in seguito a versamento di un importo pari ad un quinto del debito per cui si procede

La conversione del pignoramento può essere vista anche come uno strumento a cui ricorrere, extrema ratio, per sospendere (qualche mese) la procedura di vendita di un immobile all'asta, attraverso il versamento di un importo, pari o superiore ad un quinto del valore del debito per cui il creditore procede. [ ... leggi tutto » ]

Conversione del pignoramento - chiedere la rateizzazione del debito solo se si è sicuri di poter adempiere alle obbligazioni assunte con il piano di rientro dal debito

Il comma quarto dell'articolo 495 del codice di procedura civile prevede che Qualora le cose pignorate siano costituite da beni immobili, il giudice con la stessa ordinanza può disporre, se ricorrono giustificati motivi, che il debitore versi con rateizzazioni mensili entro il termine massimo di nove mesi la somma [ ... leggi tutto » ]

Riduzione del pignoramento - quando il valore dei beni pignorati è superiore all'importo del debito per cui si procede

Attraverso la riduzione del pignoramento viene in aiuto al debitore esecutato l'articolo 496 del codice di procedura civile Su istanza del debitore o anche d'ufficio, quando il valore dei beni pignorati è superiore all'importo delle spese e dei crediti di cui all'articolo precedente, il giudice, sentiti il creditore pignorante [ ... leggi tutto » ]