Riduzione del pignoramento - quando il valore dei beni pignorati è superiore all'importo del debito per cui si procede

Attraverso la riduzione del pignoramento viene in aiuto al debitore esecutato l'articolo 496 del codice di procedura civile Su istanza del debitore o anche d'ufficio, quando il valore dei beni pignorati è superiore all'importo delle spese e dei crediti di cui all'articolo precedente, il giudice, sentiti il creditore pignorante e i creditori intervenuti, può disporre la riduzione del pignoramento.

Spesso il creditore non va troppo per il sottile nell'individuazione dei beni da pignorare, con un approccio che può definirsi del tipo numero del codice civile (ndò cojo, cojo, in gergo dialettale romanesco). In questo modo, tuttavia, si espone al rischio di vanificare la procedura di pignoramento se dall'altra parte trova un debitore difeso da un legale appena attento.

La riduzione del pignoramento esplica, se così possiamo dire, una sorta di tutela in favore del debitore per evitare, o almeno limitare, abusi a suo danno E' possibile ottenerla, mettendo palla al centro, quando esiste una sproporzione tra il credito preteso e il valore del bene che si intende espropriare. In questi casi è bene farsi assistere da un consulente tecnico di parte che possa vigilare sull'operato e sui contenuti della perizia stilata dal CTU. Il più della volte la spesa in onorari professionali viene ampiamente ripagata ...

Si tratta, in pratica, di un'ottima occasione per sfruttare a proprio vantaggio l'errore commesso dal creditore e costringerlo, così, ad accettare un accordo a saldo stralcio.

1 novembre 2012 · Lilla De Angelis

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca