Il nuovo sistema di conciliazione per le controversie di luce e gas - Chi può accedervi

Per quanto riguarda le forniture di energia elettrica, potranno attivare il Servizio di Conciliazione ciascun cliente domestico o piccola e media impresa(PMI), queste ultime purché siano connesse in bassa tensione (BT), abbiano meno di 50 dipendenti ed un fatturato annuo che non oltrepassa i 10 milioni di euro.

Le conciliazioni per il settore gas invece possono essere attivate da tutti i clienti domestici, i condomini ad uso domestico con consumi non superiori a 200.000 m3 annui e le piccole e medie imprese (PMI) i cui consumi non superano i 50.000 m3 all'anno.

Per quanto concerne infine i clienti con tariffe dual fuel (fornitura congiunta di energia elettrica e gas naturale), basta rientrare in una delle categorie sopra menzionate.

Non è possibile invece avvalersi di questa procedura conciliativa quando, per la stessa controversia, le parti abbiano già iniziato un processo innanzi al Tribunale oppure sia già in corso altra procedura di risoluzione alternativa della controversia compresi i reclami eventualmente presentati allo Sportello per il consumatore di energia.

5 settembre 2013 · Giovanni Napoletano

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il nuovo sistema di conciliazione per le controversie di luce e gas - chi può accedervi.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.