Contratto di comodato precario e non precario - ambiti di applicazione e problemi di interpretazione

Secondo il codice civile, il comodatario è obbligato a restituire il bene concessogli in comodato alla scadenza del termine convenuto o, in mancanza di termine, quando egli abbia cessato di servirsene in conformità per gli scopi previsti dal contratto. Quando sopravviene una urgente ed imprevista esigenza, il comodante può esigere la restituzione immediata del bene.

Nel caso in cui non sia stato concordato un termine, né questo risulti desumibile dall'uso a cui il bene doveva essere destinato, invece, l'istituto viene definito come comodato precario. Quando il bene è concesso in comodato precario, il comodatario è tenuto a restituirlo appena il comodante lo richiede.

Capita spesso che il bene, destinato ad abitazione familiare, sia concesso in comodato ad uno dei coniugi ed ancora più spesso capita che il giudice, in sede di procedimento di separazione personale dei coniugi, assegni al coniuge non comodatario il diritto di abitazione sul bene concesso in comodato. In un tale contesto, il comodante, terzo rispetto ai coniugi, si vede costretto a subire una situazione destinata a durare indefinitamente nel tempo che si traduce in una sostanziale espropriazione della facoltà di rientrare in possesso del bene concesso in comodato.

Il comodante, in pratica, pur non essendo tenuto, a differenza del coniuge comodatario, a rispettare la solidarietà post coniugale in ragione della tutela costituzionale dell'istituto familiare, si vede coinvolto e partecipe, suo malgrado in qualità di terzo, nel rispetto di tale obbligo.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su contratto di comodato precario e non precario - ambiti di applicazione e problemi di interpretazione. Clicca qui.

Stai leggendo Contratto di comodato precario e non precario - ambiti di applicazione e problemi di interpretazione Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 2 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria donazioni e comodati Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca