Il nuovo contratto a progetto Co.co.pro. » Subordinazione

Nel contratto di collaborazione coordinata e continuativa il legislatore ha sottolineato la mancanza del vincolo di subordinazione e l'autonomia del lavoratore per evitare gli abusi riscontrati con i cococo negli anni precedenti.

Tuttavia, spesso i co.co.pro. prestano la propria attività all'interno di un'azienda e sono soggetti comunque al coordinamento dell'organizzazione aziendale. Tale aspetto potrebbe limitare all'atto pratico la natura autonoma voluta dal legislatore, facendo celare forme di lavoro subordinato precario anche dietro i contratti a progetto.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il nuovo contratto a progetto co.co.pro. » subordinazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.