Vigilanza e sanzioni per scorrettezze nei contratti a distanza

Breve rassegna sulle norme che regolano la vigilanza e le sanzioni in caso di una o più scorrettezze nei contratti a distanza.

Tutte le segnalazioni riguardo alle violazioni di queste regole, in particolar modo l'attivazione di servizi non richiesti, può essere fatta direttamente all'Agcom attraverso il sito ufficiale (clicca qui) .

L'Autorità può, a seguito delle segnalazioni, emanare provvedimenti sanzionatori con sanzioni che possono arrivare a 580.000 euro. Anche in questo caso la prova grava sull'operatore, che deve dimostrare di aver ottemperato ai suoi doveri.

Vincolo iniziale di massimo due anni per i contratti telefonici dei consumatori e possibilità di accedere ad almeno un contratto con durata iniziale di un anno.
Non solo: i termini per dare disdetta alla scadenza del vincolo non devono essere superiori a trenta giorni dalla stessa e il consumatore deve essere preavvisato del loro approssimarsi con un anticipo di almeno 30 giorni.

In parole povere, se stipulo un contratto il giorno 20/12/2016 il mio impegno potrà durare al massimo fino al 20/12/2018 e due mesi prima della scadenza devo essere avvisato riguardo alla possibilità di dare disdetta entro il 20/10/2017 (o anche dopo, se il termine contrattuale è inferiore a 30 giorni).

Queste in sostanza le più grosse novità fissate dal Garante per le comunicazioni (AGCOM) con due recenti provvedimenti emanati a seguito delle modifiche apportate nel 2014 alle normative sui contratti a distanza del Codice del consumo dal D.lgs. 21/2014 di recepimento della Direttiva 2011/83/UE, a cui i gestori di servizi di telecomunicazione devono adeguarsi entro domani 5 Dicembre.

Il Garante ha voluto regolare i contratti sottoscritti a distanza nel proprio ambito, ovvero i contratti di “comunicazione elettronica” tra i quali rientrano i contratti telefonici, di servizi internet e per tv a pagamento.

Vengono ribaditi concetti in gran parte già sanciti dalla legge, con interessanti specifiche però proprio nell'ambito della telecomunicazione.

Si regola quindi l'informazione precontrattuale, le modalità di sottoscrizione dei contratti via telefono, le modalità per comunicare le modifiche contrattuali, i casi di contratti non richiesti, il recesso e la disdetta, etc.

10 dicembre 2015 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su vigilanza e sanzioni per scorrettezze nei contratti a distanza. Clicca qui.

Stai leggendo Vigilanza e sanzioni per scorrettezze nei contratti a distanza Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 10 dicembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - fonia adsl RAI e pay tv Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca