Conto corrente cointestato - Bilanciamento tra il diritto del cliente ad avere copia della documentazione bancaria e il diritto alla riservatezza dei cointestatari

Molto delicato è il tema del bilanciamento tra il diritto del cliente ad avere copia della documentazione bancaria e il diritto alla riservatezza dei soggetti terzi eventualmente indicati nella documentazione richiesta.

Il Collegio di coordinamento dell"Arbitro Bancario Finanziario (decisione 5856/2015) ha riconosciuto il diritto del cliente di ottenere copia degli assegni emessi dal coniuge cointestatario del conto, senza alcuna omissione specie con riguardo al nome dei beneficiari degli assegni. Questo in ragione del fatto che il diritto del cliente riconosciuto dall'art. 119 del TUB è riferito alla parte titolare del rapporto di conto corrente, comprensiva di tutti i soggetti eventualmente contitolari del conto: non sussiste pertanto, nella fattispecie, alcuna violazione del Codice in materia di protezione dei dati personali.

Analogamente, con la decisione 5872/2015, è stato confermato il principio secondo il quale il diritto di accesso alla documentazione bancaria è prevalente rispetto al diritto alla riservatezza degli eventuali soggetti contitolari del conto, con la conseguenza che al coerede (successore del cliente) non può essere opposto il diritto alla riservatezza del terzo cointestatario del conto corrente e del deposito titoli.

9 agosto 2016 · Annapaola Ferri

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su conto corrente cointestato - bilanciamento tra il diritto del cliente ad avere copia della documentazione bancaria e il diritto alla riservatezza dei cointestatari.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.