Conto corrente » E' meglio averlo cointestato o separato?

Conto corrente cointestato » vantaggi e rischi

Quando tra due conviventi o coniugi vi è pieno accordo e massima fiducia, potrebbe sembrar quasi ovvio avere un conto corrente bancario cointestato permettendo ad entrambi di poter fare versamenti e soprattutto, prelevamenti con la massima libertà, attingendo all'intero deposito congiunto. Bisogna però essere ben coscienti dei rischi che [ ... leggi tutto » ]

Conto corrente cointestato » Norme ed Orientamenti giurisprudenziali

Il secondo comma dell'articolo 1298 del Codice Civile, trattando dei rapporti interni tra debitori o creditori solidali, stabilisce che: Le parti di ciascuno si presumono uguali, se non risulta diversamente. Quindi, in linea di massima, quando esiste un conto cointestato a due persone, senza indicazioni delle quote spettanti a [ ... leggi tutto » ]

Conti correnti separati o cointestati » Conclusioni

Dal punto di vista giuridico e pratico, quindi, avere conti correnti separati sembra essere la miglior soluzione. In questo modo ognuno dei conviventi sarà libero di versare e prelevare a suo piacimento e gestire i propri risparmi senza interferenza con i risparmi dell'altro convivente. Inoltre, in caso di cessazione [ ... leggi tutto » ]