Il conto corrente per l'accredito dello stipendio

Sono un giovanissimo lavoratore dipendente alle prime armi. Fortunatamente dispongo di un contratto a tempo indeterminato.

Il titolare della ditta dove lavoro, mi corrisponde lo stipendio tramite assegno.

Ogni volta, però, devo andare a farmelo cambiare direttamente in banca, che è situata dall'altra parte della città.

Ovviamente questo mi costa tempo e denaro in più.

Avrei pensato allora, di aprire un conto corrente.

Prima di procedere, però, vorrei avere dei ragguagli in merito, per capire se mi conviene.

Vorrei sapere, precisamente, cosa è un conto corrente?

Quali sono le principali tipologie di conto corrente?

Quali differenze ci sono tra il conto corrente normale e quello che privilegia l'operatività on line o self service?

Che cosa significa Internet banking?

Che documenti mi servono per aprire un C/C?

Quali sono i costi di un conto corrente?

Qual è la differenza tra saldo contabile e saldo disponibile?

Quali possono essere gli inconvenienti legati ad un saldo insufficiente?

Cosa è l'IBAN?

Quali sono i principali strumenti di pagamento collegati al conto corrente che posso utilizzare?

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il conto corrente per l'accredito dello stipendio. Clicca qui.

Stai leggendo Il conto corrente per l'accredito dello stipendio Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 8 febbraio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte Numero di commenti e domande: 12

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3 4

Contenuti suggeriti da Google

Altre info