Consolidamento debiti – estinguere i vecchi debiti, unificare le rate e pagare di meno [Commento 9]

  • rocco stigliani 23 settembre 2009 at 06:11

    Il consolidamento debiti, o prestito per consolidamento dei debiti, come dice il nome stesso è un tipo di finanziamento nato appunto per consolidare in un unico debito l'ammontare dei vari debiti del prestatore, solitamente spuntando, a fronte di un allungamento del periodo di restituzione, una rata molto più leggera da pagare rispetto alla somma delle rate dei debiti precedenti il consolidamento stesso.

    Quindi è un vero e proprio finanziamento atto a sanare le posizioni debitorie; solitamente per ottenere questo tipo di prestito è necessario che il prestatario sia proprietario di un immobile di proprietà.

    Quando si richiedono prestiti a consolidamento dei debiti si ottengono diversi vantaggi: innanzitutto viene meno l'ansia dovuta al pagamento multiplo di diverse rate che danno poco respiro al prestatore e anche psicologicamente una situazione di disagio; la nuova rata da pagare, unica innanzitutto, come si diceva innanzi sarà di importo molto inferiore alla somma delle rate precedenti; un altro vantaggio, non da poco, che solitamente è associato al prestito con consolidamento dei debiti è la possibilità di ricevere liquidità aggiuntiva a titolo personale, e senza dover dare spiegazioni circa la destinazione del denaro preso in prestito destinandolo per beni e servizi specifici.

    Quindi una vera e propria estinzione dei finanziamenti in corso unificando le rate e convogliando le stesse in un unico rimborso mensile, con aggiunta di liquidità supplementare.

    Quali garanzie è necessario presentare quando si richiede un prestito con formula consolidamento debiti?

    Per ottenere tale prestito, vista anche l'elevata entità massima possibile dello stesso, è solitamente obbligatorio essere proprietari di un immobile ed iscriverne relativa ipoteca oltre ad essere lavoratori dipendenti. L'importo solitamente varia da 30.000 a 150.000 euro, quindi sicuramente un importo non indifferente e tale da giustificare l'iscrizione ipotecaria di cui si diceva.

    La rata e il tasso d'interesse possono essere sia fissi sia variabili per tutta la durata del finanziamento; la durata può arrivare anche a 25 anni; è possibile naturalmente, per definizione, accedervi con altri finanziamenti in corso, con l'estinzione automatica degli stessi e normalmente viene data la possibilità di estinguere anticipatamente il prestito con il risparmio degli interessi annessi.

    Tra i requisiti richiesti solitamente per ricevere un prestito consolidamento debiti bisogna essere un lavoratore dipendente a tempo indeterminato, aver maturato un'anzianità minima di 12 mesi; in caso di protesti, pignoramenti o iscrizione nelle centrali rischi finanziari come cattivi pagatori e protestati è molto difficile, salvo garanzie aggiuntive, fideiussori, polizze assicurative, che un prestito del genere venga concesso;

    Quindi, riepilogando, qualora non si dovesse riuscire a sopportare diverse rate relative a diversi finanziamenti incautamente accesi o per qualsiasi altro motivo, il prestito consolidamento debiti si rivela utilissimo per far fronte ad una situazione pressante.

    I vantaggi di tale soluzione sono molteplici:

    1. rata da pagare minore anche in misura considerevole rispetto alla somma delle rate dei finanziamenti accesi precedentemente;
    2. possibilità di ottenere liquidità aggiuntiva senza dare alcuna spiegazione su come la stessa sarà impiegata;
    3. possibilità di richiedere il pagamento anche in casi d'insolvenza, anche se bisogna presentare solide garanzie o fideiussioni;
    4. non solo si estingueranno in un solo colpo tutti i finanziamenti in corso, ma ci sarà una rata inferiore spalmata su una durata del finanziamento maggiore, e si potrà disporre di altro denaro a titolo personale;

1 7 8 9 10

Torna all'articolo