La prova del superamento del tasso soglia di usura

Per verificare il superamento del tasso soglia, il magistrato (civile/penale), una volta in possesso dei dati relativi al capitale prestato, agli interessi (nominali) pattuiti/corrisposti e alle spese/commissioni connesse durata del prestito è in grado, anche da solo, di applicare la formuletta che calcola il tasso effettivo dell'operazione creditizia in esame (taeg) e confrontarlo poi con il tasso soglia (taegm + 50%) del periodo di competenza ! richieste/addebitate per la

Questa verifica a mio avviso è di esclusiva competenza del magistrato, non può essere delegata ad altri e pertanto il c.t. (che non può effettuare valutazioni di tipo giuridico) dovrebbe limitarsi a fornire al giudice gli elementi per il calcolo del taeg, relativamente alle varie tipologie di operazioni di credito oggetto della controversia/denuncia.

Essendo ormai un fatto notorio che gli estratti conto bancari sono “viziati” dall'applicazione, per anni, di interessi ultralegali (“uso piazza”), anatocismi e altri "solecismi" finanziari, è perciò assurdo, a mio avviso, sotto un profilo morale e giuridico, che un soggetto in contenzioso con le banche (in particolare nelle esecuzioni immobiliari/fallimenti) debba pagare una perizia per effettuare il ricalcolo dei saldi delle operazioni effettuate sul conto corrente, allo scopo di fornire la prova dell'eventuale usura e pagare poi anche il consulente tecnico del tribunale (nelle controversie civili), che a sua volta farà i conti secondo le indicazioni (il quesito) del magistrato.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la prova del superamento del tasso soglia di usura.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.