Normativa antiusura - Innovazioni introdotte dalla legge 108/96

Questo passaggio di competenze non è stato esplicito, ma lo si deduce, senza alcun dubbio, dagli elementi fortemente innovativi introdotti nell'ordinamento con la legge antiusura:

  • il bene tutelato dal nuovo articolo 644 c.p. non è più (solo) il patrimonio di un soggetto (come nel precedente articolo 644), ma "l'ordine nel mercato del credito" : come si è visto la legge stabilisce, ogni tre mesi, preventivamente, un limite oggettivo ai tassi (cioè ai corrispettivi), per tutte le operazioni di credito e chiunque lo violi è soggetto a sanzioni sia civili che penali;
  • la competenza sulle controversie relative al superamento del tasso soglia, e all'eventuale rimborso degli interessi globali (accertati come usurari), è sia dei magistrati civili che penali (artt. 1815 del codice civile e 644 c.p.); prima del 1996, per i rapporti civilistici (contratti) in alternativa all'azione di nullità per usura (relativa alla clausola in cui era indicato il calcolo interessi) c'era il rimedio della rescissione per lesione ultradimidium e pertanto, sull'usura, la competenza era, in pratica, solo penale;
  • il controllo sul superamento del tasso soglia è di competenza esclusiva della magistratura, come ha detto espressamente il Governo, in risposta ad alcune interrogazioni parlamentari e come ha confermato la stessa Banca d'Italia, la quale ha ribadito che, nel campo dell'usura, a lei spetta solo la raccolta delle informazioni sul tasso (annuo) effettivo e globale medio (taegm) dei vari tipi di operazioni di credito finanziario .

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su normativa antiusura - innovazioni introdotte dalla legge 108/96.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.