Recupero crediti di lavoro

Controversie in materia di prestazioni del Fondo di garanzia per il TFR - Entro quanto tempo dalla data di presentazione della domanda può essere proposta azione giudiziale

8 gennaio 2016 - Patrizio Oliva

Per le controversie in materia di prestazioni del Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto, in mancanza di un provvedimento esplicito sulla domanda dell'assicurato, l'azione giudiziaria può essere proposta, a pena di decadenza, entro il termine di un anno e trecento giorni dalla data di presentazione della richiesta di prestazione.  Infatti, la normativa vigente (articolo 4 [ ... leggi tutto » ]

Il TFR del lavoratore ammesso al passivo fallimentare deve essere erogato dal fondo di garanzia INPS

8 gennaio 2016 - Tullio Solinas

L'INPS non può negare l'esistenza del diritto al TFR e alle ultime tre mensilità se si tratta di crediti ammessi al passivo in sede di procedura concorsuale.  Ciò perchè l'INPS subentra ex lege nel debito del datore di lavoro insolvente, previo accertamento del credito del lavoratore e dei relativi accessori mediante insinuazione nello stato passivo divenuto definitivo e nella [ ... leggi tutto » ]

Recupero crediti di lavoro per differenze retributive - legittimo pretendere gli importi delle ritenute versate dall'azienda prima del pignoramento

16 settembre 2015 - Giorgio Martini

In tema di recupero dei crediti di lavoro per differenze retributive, è legittimo il pignoramento attivato dal lavoratore per ottenere l'importo delle ritenute già versate all'erario prima della notifica dell'atto.  Per giurisprudenza consolidata, infatti, l'accertamento e la liquidazione del credito spettante al lavoratore per differenze retributive devono essere effettuati al lordo sia [ ... leggi tutto » ]

Recupero TFR » Ecco come ottenerlo tramite il Fondo di Garanzia quando l'azienda presso cui lavori presenta domanda di concordato preventivo

15 ottobre 2014 - Andrea Ricciardi

E' possibile recuperare il TFR (trattamento di fine rapporto) tramite il fondo di garanzia dell'INPS nel caso in cui la vostra azienda abbia presentato domanda di concordato preventivo.  Quando l'azienda presso cui lavorate manifesta dei segnali di rischio potenziale come pagamenti insoluti, è bene cominciare a drizzare le antenne.  Dunque, se il vostro datore di lavoro ha presentato domanda [ ... leggi tutto » ]

Recupero del TFR quando il datore di lavoro è fallibile ma non può essere dichiarato il fallimento

10 luglio 2014 - Ludmilla Karadzic

La legge prevede il pagamento del TFR da parte dell'INPS qualora il datore di lavoro, non soggetto a fallimento, non adempia, in caso di risoluzione del rapporto di lavoro, a detto pagamento, ma requisito indispensabile è che il lavoratore abbia infruttuosamente esperito l'esecuzione forzata per la realizzazione del credito.  Ricordiamo, per completezza, che un imprenditore non è soggetto a [ ... leggi tutto » ]

Tfr non corrisposto dal datore di lavoro » Come recuperarlo

28 maggio 2014 - Andrea Ricciardi

La tragica crisi economica che ha colpito il nostro, e non solo, Paese, sta mettendo in grave difficoltà molti datori di lavoro e aziend,e a tal punto da non poter corrispondere ai propri dipendenti il trattamento di fine rapporto (Tfr) e spesso anche gli stipendi.  Come si deve comportare, dunque, il [ ... leggi tutto » ]

Guida breve al recupero crediti di lavoro – domande e risposte

28 agosto 2013 - Carla Benvenuto

Tutti parlano della crisi economica e di come ripartirà presto l'economia nazionale, intanto però la crisi peggiora senza fermarsi e fa sentire sempre più i suoi effetti.  Ogni giorno che passa sempre più lavoratori vedono i loro datori sentirne l'affanno e ritardare i pagamenti di retribuzioni, tredicesime, [ ... leggi tutto » ]

Recupero crediti di lavoro - guida

28 luglio 2013 - Carla Benvenuto

Tutti parlano della crisi economica e di come ripartirà presto l'economia nazionale, intanto però la crisi peggiora senza fermarsi e fa sentire sempre più i suoi effetti.  Ogni giorno che passa sempre più lavoratori vedono i loro datori sentirne l'affanno e ritardare i pagamenti di retribuzioni, tredicesime, quattordicesime e persino del TFR.  Anzi, gli insoluti nelle buste paga risultano in aumento proprio con l'approssimarsi dei periodi di vacanza, di sospensione o di cessazione dell'attività lavorativa.  [ ... leggi tutto » ]