Cattivi pagatori e credito al consumo

Il garante della privacy dice NO ad un sistema di riconoscimento facciale dei debitori

30 marzo 2016 - Giovanni Napoletano

Il Garante della privacy ha deciso, con il provvedimento 76/16, che il sistema finalizzato a prevenire il furto di identità basato sul riconoscimento facciale delle fotografie poste sui documenti di identità di soggetti (debitori) che abbiano presentato richieste di prestito a banche ed intermediari finanziari, non risulta conforme al Codice in materia di protezione dei dati personali e, [ ... leggi tutto » ]

Contratto di noleggio e prestito finalizzato d'auto - una beffa ben congegnata

6 settembre 2013 - Giovanni Napoletano

Accade a Napoli.  Una società stipula contratti assimilabili al noleggio di veicoli.  Poi fallisce, lasciando le controparti senza garanzia assicurativa e con un patto diventato nullo per inesigibilità della prestazione.  Le vittime decidono, quindi, di sospendere il pagamento delle rate del prestito finalizzato d'auto, richiesto ed ottenuto dalla banca.  Ben presto, tuttavia, il loro nominativo [ ... leggi tutto » ]

Cattivi pagatori credito al consumo e tutela del consumatore – domande e risposte (parte seconda)

28 agosto 2013 - Chiara Nicolai

Avviene che il debitore stabilisce con una banca o con una società finanziaria una dilazione di pagamento destinata all'acquisto di un bene o un servizio.  Pagherà a rate al finanziatore.  La banca o società finanziaria pagherà subito l'intera somma al venditore.  Il venditore [ ... leggi tutto » ]

Cattivi pagatori credito al consumo e tutela del consumatore - domande e risposte (parte prima)

25 luglio 2013 - Chiara Nicolai

Che cosa è il credito al consumo? Il credito al consumo è una forma di credito destinata esclusivamente ai consumatori, cioè alle famiglie e alle  persone fisiche che richiedono un finanziamento per fini che nulla hanno a che vedere con un'attività imprenditoriale o [ ... leggi tutto » ]

La finanziaria creditrice è obbligata, su istanza del debitore, ad informarlo entro 15 giorni circa eventuali segnalazioni inoltrate alle Centrali Rischi

10 gennaio 2013 - Ludmilla Karadzic

Per quanto attiene l'obbligo di  informativa della finanziaria che eroga il credito, è intervenuta una interessante sentenza della Corte di Cassazione (la numero 349 del  9 gennaio 2013).  I giudici, chiamati a decidere sul caso di un soggetto che si era visto rifiutare il riscontro circa l'esistenza di eventuali segnalazioni di cattivo pagatore effettuate dalla finanziaria di cui era [ ... leggi tutto » ]