Composizione della crisi da sovraindebitamento in materia fiscale

Composizione delle crisi da sovraindebitamento per debiti di natura tributaria - soggetti coinvolti e requisiti necessari

La legge numero 3/2012, afferente le disposizioni in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento, ha introdotto una specifica normativa applicabile alle situazioni di crisi non assoggettabili alle procedure fallimentari; laddove per sovraindebitamento debba intendersi una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile [ ... leggi tutto » ]

Composizione delle crisi da sovraindebitamento - I presupposti di accesso alla procedura

Come abbiamo accennato in apertura, la legge numero 3/2012 ha previsto tre possibili procedimenti di composizione della crisi da sovraindebitamento. In dettaglio: l’accordo con i creditori; il piano del consumatore; la liquidazione del patrimonio del debitore. Mentre il consumatore può scegliere, ai fini della composizione della crisi, se ricorrere [ ... leggi tutto » ]

Proposta di composizione delle crisi da sovraindebitamento - La procedura di accordo fra debitore e creditori

Come anticipato, la composizione della crisi da sovraindebitamento può realizzarsi attraverso gli strumenti della proposta di accordo con i creditori o di quella del piano del consumatore (oltre che con liquidazione del patrimonio del debitore, opzione di cui ci occuperemo più avanti). La procedura di accordo si fonda su [ ... leggi tutto » ]

Proposta di composizione delle crisi da sovraindebitamento - Il piano del consumatore

L'accordo fra debitori e creditori di cui si è discusso nella precedente sezione può essere proposto anche dal consumatore, il quale, tuttavia, può presentare al giudice un piano di rientro dall'esposizione debitoria. Per il piano del consumatore, a differenza dell'accordo, non è richiesta l’adesione dei creditori, in quanto il [ ... leggi tutto » ]

Composizione delle crisi da sovraindebitamento - si possono sanare anche i debiti di natura tributaria

Nell'ambito della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento, eventuali crediti alimentari devono essere rimborsati integralmente. Così come i crediti verso terzi per stipendio, salario o altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento. Pure integralmente devono essere rimborsati i [ ... leggi tutto » ]

Composizione delle crisi da sovraindebitamento per crediti di natura tributaria - Omologazione dell'accordo con i creditori

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, la procedura di composizione della crisi per sovraindebitamento per crediti di natura fiscale si limita a disporre che per i tributi costituenti risorse proprie dell'Unione europea, per l'IVA e per le ritenute operate e non versate la proposta di accordo può prevedere [ ... leggi tutto » ]

Composizione delle crisi da sovraindebitamento per crediti di natura tributaria - Omologazione del piano del consumatore

Il Giudice dispone l’omologazione del piano di ristrutturazione dei debiti quando esclude che il consumatore abbia assunto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere; ovvero che abbia colposamente determinato il sovraindebitamento, anche per mezzo di un ricorso al credito non proporzionato alle proprie capacità patrimoniali. L'omologazione del piano [ ... leggi tutto » ]

Composizione delle crisi da sovraindebitamento per crediti di natura tributaria - Liquidazione del patrimonio del debitore ed esdebitazione

In alternativa all’accordo con i creditori e al piano di ristrutturazione dei debiti del consumatore, il debitore in stato di sovraindebitamento può attivare il procedimento di liquidazione del proprio patrimonio. Tale procedimento coinvolge tutti i beni del debitore, ad eccezione dei crediti aventi carattere alimentare e di mantenimento, degli [ ... leggi tutto » ]

Organismi di composizione delle crisi da sovraindebitamento

Nel frattempo che il Ministero della Giustizia renda pubblico l'elenco dei soggetti autorizzati ad assistere il debitore nella composizione delle crisi da sovraindebitamento, gli organismi di conciliazione già oggi esistenti presso le camere di commercio, gli ordini professionali di avvocati, notai, commercialisti ed esperti contabili potranno assumere anche il [ ... leggi tutto » ]