Compensazione di crediti tributari in presenza di debiti superiori a 1.500 euro

Con l'articolo 31, decreto legge 78/2010 è stato previsto il divieto per il contribuente di compensare crediti tributari laddove a carico del contribuente siano stati iscritti a ruolo debiti per importo superiore a € 1.500,00 e siano già decorsi i termini per il tempestivo pagamento. La sanzione prevista per l'indebita compensazione è pari al 50% dell'importo indebitamente compensato.

8 novembre 2010 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su compensazione di crediti tributari in presenza di debiti superiori a 1.500 euro. Clicca qui.

Stai leggendo Compensazione di crediti tributari in presenza di debiti superiori a 1.500 euro Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 8 novembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria compensazione della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info