Compensazione della cartella esattoriale con i crediti di imposta – procedura e modelli [Commento 3]

  • antonio criscione 18 giugno 2009 at 13:20

    Rimborsi fiscali e debiti a ruolo, al via la compensazione

    Il primo effetto della direttiva di Equitalia Spa, la n. 6/2009 del 15 giugno, alle società partecipate, per permettere la compensazione tra crediti tributari e cartelle esattoriali sarà l'invio ai contribuenti di proposte di compensazione per 100milioni.

    La possibilità di compensazione, fanno sapere da Equitalia, sarà attivabile se i contribuenti sono debitori di un tributo erariale o di un tributo locale. In questa prima fase le proposte di transazione riguarderanno circa 166mila soggetti persone fiche con importi medi di poco superiori ai 600 euro per ciascuna transazione.

    La procedura avviene su base volontaria e l'eventuale accettazione deve essere comunicata ad Equitalia entro 60 giorni dal ricevimento della proposta L'invio della proposta comporta che l'agente della riscossione sospende tutte le azioni di recupero in corso e l'accettazione impedirà l'avvio di procedure esecutive a carico dei contribuenti.

    L'avvio della procedura si avrà con l'incrocio dei dati da parte di Equitalia e agenzia delle Entrate per arrivare a individuare i contribuenti che risultano, da un lato, creditori di rimborsi d'imposta e, dall'altro, siano debitori del Fisco per somme iscritte a ruolo.

1 2 3 4 5 6

Torna all'articolo